With 20 ratings

By: Black Joe Lewis & The Honeybears

Purchased At: $18.98

If you liked previous Black Joe Lewis albums, you won't be disappointed with Backlash. Pretty much an extension of his previous albims. And in my opinion, that's a good thing.

- Anonymous

You either like Black Joe Lewis & The Honeybears or you don't. It is not my responsibility to try and change your mind either way; nor am I a music critic. I give this album 5 stars because it was mastered well and has great sonic quality.

- Anonymous

this band is consistent with their efforts....and I like them all

- Anonymous

Good cd, came in timely

- Anonymous

Good tunes

- Anonymous

Great record from a unique artist.

- Anonymous

good

- Anonymous

Black Joe Rocks!!!!

- Anonymous

Nascere a Tucson, in Arizona, e crescere a Austin, in Texas, parrebbero due variabili perfette per la biografia di un tipico cantautore country di quei paraggi. Invece, a sorpresa, ci troviamo fra le mani un esplosivo, a dir poco, musicista di colore che, a mio parere, ha rivoluzionato la musica funky, con forti influenze rock, degli ultimi dieci anni, a cominciare, almeno, dallo splendido "Tell 'Em What Your Name Is!", del 2009. Da allora, Black Joe, ha proseguito la sua strada fregandosene altamente delle mode o degli stilemi in cui la musica nera è stata ormai rinchiusa, e ha contaminato un funky figlio degli anni settanta con dosi massicce di garage, portando le sue evidenti influenze, James Brown sopra tutti, ma anche la veemenza di Howlin' Wolf, NON il blues, a frullarsi con una musica potente, viscerale, cattiva, tagliente e, in sintesi, eccitante, che fa sì che non mi sia mai perso un suo disco. "Backlash" è il suo quinto lavoro e prosegue il discorso del precedente, "Electric Slave" del 2013, proponendo un sound rabbioso, appoggiato sugli ottimi Honeybears, due sassofoni, una tromba, una chitarra solista, basso e batteria, nerissimo, psichedelico, che a volte respinge un poco, per il muro sonoro che riesce a creare, ma quando arrivate in fondo, non potrete che ritenervi soddisfatti di fronte a un'opera che non fa prigionieri e che vista nel suo complesso, è decisamente poderosa, riuscita. Lewis non è uno facile, è uno da prendere con le pinze, vi potrebbe respingere, ma lui e la sua band girano a mille, tanto che, a mio parere, potrebbero dare moltissimo sulla lunga distanza, in brani più jammati, visto che l'alchimia è notevole. "Backlash", è vero, non aggiunge niente al suo catalogo, ma un pezzo come "Maroon", oltre cinque splendidi minuti di "cosmic funky" che spazia anche nel jazz, potrebbe dare nuove prospettive. Black Joe Lewis è il musicista nero più sottovalutato d'America, e io non mi spiego il perché. Let's funky!

- Anonymous

テキサスのR&B、ロックバンド、Black Joe Lewis & Honeybears5作目。
前作ではロックな路線だったが、今回はR&B、ファンク、ガレッジパンク、ロックンロール等々混ぜ込んだレトロなサウンドで初期路線に戻った印象。
ファンキーに蠢くギターリフにヴォリュームあるホーンセクション、シャウトするボーカルでグルーヴあるダンスフロアーミュージックを聴かせる。
徹底したヴィンテージ臭や、熱苦しいまでに纏わりつくソウルフルなボーカルとホーン、切れ味鋭いギター・・・、やっぱこのバンドシンプルにかっこいい。
プロデュースは前作同様Stuart Sikes。

- Anonymous

Customers Also Bought